Catalogo

Gaudo e Matapan – Attraverso le testimonianze dei sopravvissuti

25,00

Marinai valorosi e uomini veri, che non esitarono a combattere per la Patria, anche a costo della loro stessa vita nella guerra navale, combattuta nel corso dell’ultimo conflitto mondiale fra la flotta italiana e quella britannica,  che vide l’apice nella battaglia tra il 28 marzo presso l’isolotto di Gaudo e il 29, durante il giorno ed anche la notte successiva, nelle acque di Capo Matapan. Da quel momento, si delineò definitivamente la supremazia della Royal Navy sulla Regia Marina Italiana. La cronaca degli attimi trascorsi dai protagonisti con la terribile sensazione di essere di fronte alla morte. Ma questa è anche la storia di chi venne fatto prigioniero, di ulteriori sofferenze patite.

Il Ranger del Deserto

18,00

Sono trascorsi vent’anni dalla fine della Guerra del Massacro.  Dopo che l’umanità è stata sconfitta dalla Nemesi, un esercito di creature enigmatiche  comparse dal nulla; pochi superstiti si sono imbarcati in un esodo disperato alla  ricerca di terre abitabili al riparo dalla distruzione, nella landa di Stagshade.  Ma cos’è successo veramente al vecchio mondo? Cos’era la Nemesi? E soprattutto,  perché non ha inseguito l’umanità per finire il lavoro?  Elias, un ranger della nuova civiltà del pianeta, desidera tornare là dove tutto è  iniziato, e finito, per scoprire la verità.  Ma non può farlo da solo.  Dovrà reclutare individui audaci e abbastanza disperati da seguirlo. Persone  complesse, tormentate da vecchi vizi, rimorsi, ambizioni e guidati ognuno dai propri  tornaconti e questioni in sospeso.  Riusciranno a sopravvivere? 

 

Il Ranger del Deserto è il primo volume de ‘La Saga della Cenere’, primo arco narrativo di The Silent Edge. Per scoprire il progetto clicca qui.

Data di pubblicazione, il 28 gennaio 2020. Preordina la tua copia subito! 

 

 

Una famiglia Istriana – Dodici anni di storia

15,00

Le candele per noi accese

si stanno spegnendo a una a una.

La notte giunge ormai,

né ci sarà più l’alba”.

“Un giorno, forse, si parlerà di un popolo

che per vivere libero

andò a morire lontano.

Lontano dal proprio mare

e da una terra rossa

che vista dall’alto

sembra un cuore insanguinato